teaser image

A giorno (à jour)

Termine generico per una lavorazione di tessuti e articoli di maglieria che si contraddistinguono per una leggera trasparenza nella parte lavorata.

 

Carbon-finish

Finitura con cui la superficie di tessuti in cotone viene resa ancora più soffice e calda.

 

Coppe preformate

Il tessuto del reggiseno o il materiale delle coppe del reggiseno viene sottoposto a un trattamento termico che gli conferisce la forma del seno. I vantaggi delle coppe preformate sono da un lato il comfort e dall’altro l’aspetto: sono prive di cuciture che potrebbero irritare il seno o segnare sotto un abbigliamento aderente.

 

Costina 4:4

Materiale morbido che aderisce con dolcezza; è caratterizzato da una struttura a costine ben visibile su entrambe le facce e un alto grado di elasticità.

 

Costina millerighe

Tessuto in maglia caratterizzato da costine continue e molto fini; su entrambe le facce la costa punti di diritto è alternata a quella di rovescio. La costina millerighe è particolarmente elastica e aderisce perfettamente.

 

Costina millerighe 1:1

Tessuto in maglia lavorato a costine sottili su entrambi i lati (diritto e rovescio).

 

Costina millerighe 2:2

Tessuto in maglia lavorato a costine ben visibili su entrambi i lati (diritto e rovescio). Molto elastico, aderisce perfettamente.

 

Elastan

Tutte le fibre elastiche sono denominate “elastan”. Queste fibre sono caratterizzate dall’elasticità che conferiscono ai materiali che a loro volta garantiscono una vestibilità straordinaria senza formare pieghe e un’ottima libertà di movimento.

 

Filato ritorto

Due o più filati singoli ritorti in un’unica operazione con lo scopo di ottenere più uniformità e resistenza.

 

Interlock

Tessuto in maglia pregiato; si contraddistingue per una lavorazione con due serie di aghi che producono una superficie molto compatta. Interlock è molto elastico e altrettanto stabile alla forma. Al diritto e al rovescio ha lo stesso aspetto.

 

Jersey

Tessuto in maglia che può essere prodotto in diverse materie prime/fibre. Su un lato del tessuto ci sono solo maglie diritte, sull’altro solo maglie rovesce.

I tessuti in jersey offrono un comfort straordinario e sono di facile manutenzione, motivo per cui sono spesso impiegati per produrre biancheria da notte, intimo e magliette.

 

In base alla lavorazione si distingue tra due tipi di jersey:

Jersey semplice

Jersey doppio

 

Jersey semplice

Il jersey semplice è un tessuto in maglia che presenta solo la faccia esterna e che viene prodotto principalmente in cotone. Una faccia del materiale è composta solo da maglie diritte, l’altra solo da maglie rovesce. Il jersey semplice è molto elastico (anche se leggermente meno elastico in larghezza) e confortevole sulla pelle; è pertanto indicato per i capi indossati direttamente sulla pelle, come per es. la biancheria da notte, la biancheria intima e le T-shirt.

 

Kashmir

Fibra naturale prodotta con la lana delle capre del Kashmir. È una delle fibre naturali più preziose e care che esistono. È estremamente leggera, soffice e calda – caratteristiche che la rendono indispensabile per le giornate invernali particolarmente fredde.

 

Lana vergine

La denominazione “lana vergine” è riservata unicamente al prodotto più pregiato della lana che si ottiene mediante tosatura dell’animale vivo. La cosiddetta Virgin Wool (lana vergine) né si ottiene da altri prodotti finiti, né è stata sottoposta a lavorazioni che potrebbero danneggiare la fibra.

 

Low-pill finish

Un particolare finissaggio conferisce ai materiali tessili la caratteristica di essere poco soggetti a pilling (formazione di “palline” sulla superficie). I materiali con tale finissaggio si contraddistinguono per una superficie molto liscia ed elegante. 

 

Mercerizzare / mercerizzato

I tessuti in cotone di alta qualità vengono sottoposti ad un trattamento chimico e fisico nobilitante che produce una modifica strutturale permanente della fibra: riceve una lucentezza simile a quella della seta resistente anche a frequenti lavaggi, diventa più resistente all’usura e più stabile alla forma. Grazie all’elevata stabilità della fibra il pilling può essere in gran parte prevenuto.

 

Microfibra

Termine generale per fibre e filati di poliestere e poliammide. Le microfibre sono più sottili persino della seta. I tessuti in maglia realizzati in microfibra sono caratterizzati da una mano morbida e una straordinaria leggerezza, offrendo così il massimo comfort.

 

Modal / Viscosa

Sia il Modal che la viscosa sono fibre prodotte chimicamente che hanno un aspetto simile a quello del cotone. Le fibre sono prodotte dalla cellulosa, una materia prima naturale che viene estratta dal legno di faggio, abete o eucalipto. Contrariamente alle fibre di cotone, i filati di viscosa sono prodotti come filati senza fine, le fibre di Modal come fibre tessili.

Entrambe le fibre si contraddistinguono per una mano particolarmente morbida, hanno un effetto rinfrescante sulla pelle, sono stabili alla forma e di facile manutenzione ed infine possiedono un buon potere assorbente. La superficie liscia è caratterizzata da una delicata lucentezza che fa risplendere i colori a lungo.

 

Pizzo di San Gallo

Pizzo tradizionale molto pregiato prodotto a San Gallo.

 

Poliammide

La poliammide è una fibra sintetica; è di facile manutenzione, asciuga velocemente, sgualcisce poco ed è stabile alla forma. I filati di poliammide sono principalmente impiegati per la produzione di lingerie da donna, collant, costumi da bagno e abbigliamento sportivo.

 

Poliestere

Il poliestere è particolarmente indicato per la produzione di abbigliamento tecnico perché non assorbe l’umidità, ma la conduce direttamente all’esterno. Il poliestere è la fibra sintetica con la maggiore resistenza allo strappo e all’abrasione.

 

Seamless /senza cuciture

Capi di biancheria prodotti senza cuciture e con bordi particolarmente piatti. Sono morbidi come una seconda pelle: non segnano e non pizzicano e sono pertanto ideali per essere indossati sotto un abbigliamento aderente.

 

Seta

La seta è una fibra molto sottile prodotta dal bozzolo dei bachi da seta (larva del bombyx mori). È l’unica fibra naturale tessile senza fine ed è composta principalmente da proteine.

La seta si contraddistingue per le seguenti caratteristiche fisiologiche positive: è termoregolante e molto resistente, ha un’elevata stabilità alla forma, una straordinaria lucentezza e i colori risultano particolarmente brillanti.

La seta è sensibile alle alte temperature, alle macchie d’acqua e all’abrasione.